Montefalco Rosso DOC 2006 - Goretti

Torna alla lista dei vini assaggiati

Montefalco Rosso DOC 2006 - Goretti


Questa settimana I Segreti di Bacco ha assaggiato per voi il Montefalco Rosso dell’Agricola Goretti.

La cantina Goretti sorge a 5 minuti da Perugia ed ha visto generazioni succedersi alla sua guida, con orgoglio e passione, per cercare di regalare sempre la qualità dei propri prodotti, frutto di un profondo legame tra tradizione e sperimentazioni più moderne e di una forte conoscenza delle loro terre e del clima.

Gli sforzi della Goretti sono tutti incentrati sull’innovazione incessante dell’azienda, continuando però a mantenere un occhio vigile sulle preziose e sapienti svolte apportate dalle generazioni precedenti, tantoché le cantine sono tramandate di padre in figlio, rispecchiando a pieno la tradizione con una  conduzione aziendale familiare.

Il vino che vi presentiamo oggi nasce da un’attenta selezione di uve Sangiovese (60%), Merlot (20%) e Sagrantino (20%) coltivate a 400 mt s.l.m. con il sistema d’allevamento a cordone speronato, su di un terreno calcareo-argilloso e ghiaioso esposto ad est-ovest.

L’azienda riesce a tenere sotto controllo la maggior parte dei fattori che incidono sulla produzione dei loro vini (l’esposizione dei vigneti, il clima, la temperatura, la pioggia, la luce, il terreno) attuando degli interventi specifici in vigna: grazie a delle capannine metereologiche che registrano i dati relativi agli agenti atmosferici, la Goretti è in grado di dare vita alla cosiddetta “lotta guidata” con la quale si possono stabilire il momento ideale per trattare le vigne e le sostanze da usare (tutte rigorosamente a basso impatto ambientale).

Monitorando tutto il ciclo vegetativo per l’intero anno, usando un ridottissimo apporto di fitofarmaci e realizzando la potatura verde, che consente l’eliminazione dell’eccedenza a favore della qualità, si giunge alla vendemmia, eseguita esclusivamente a mano tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, a cui segue la vinificazione in rosso, con fermentazione in acciaio inox per circa due settimane a temperatura controllata tra i 28°C e i 30°C.

L’invecchiamento avviene in barriques per un periodo di 12 mesi, con un seguente affinamento in bottiglia per 6 mesi, grazie ai quali si ottiene un bellissimo vino dal colore rosso rubino luminoso e dal bouquet molto intenso, con profumi puliti, una fragranza delicata e una marcata presenza di frutta matura a bacca nera, come more e ribes, insieme a note speziate e floreali.
Al palato esprime una grande piacevolezza, pur essendo caldo ed austero, con una perfetta armonia tra sentori di caffè tostato e di tabacco.

È ideale con piatti di pasta dai sughi decisi, con arrosti misti di carni rosse e pollame speziato. Perfetto anche con carni di manzo arrostite o alla griglia, con agnello, selvaggina e formaggi stagionati a pasta dura, avendo la premura di servire il Montefalco Rosso Goretti ad una temperatura compresa tra i 18°C e i 20°C.